Il Presidente e gli startupper

IMG_4455-1

Quando potremo trovare notizie ed articoli come questi sulle prime pagine dei giornali e dei siti web?  Noi di TBS siamo nati per questo e ci battiamo anche per cercare di cambiare il verso della informazione!  Vogliamo che le good news e le buone pratiche vengano valorizzate di più dai media tradizionali. Come ripartire come Paese, se non dalle good news?

Dal Quirinale l’elogio dell’innovazione   (  dalle pagine interne di  Repubblica ).

«Lo dimostrano quei giovani che non restano inerti — dopo aver completato il loro ciclo di studi — nella condizione ingrata di senza lavoro, ma prendono iniziative, si associano in piccoli gruppi professionali per fare innovazione, creare, aprirsi una strada». Sono parole di Giorgio Napolitano, tratte dal suo ultimo discorso di fine anno. Non hanno fatto molta notizia, ma è la prima volta nelle nostra storia repubblicana che le startup — di questo stiamo parlando — entrano nel messaggio più importante che viene dato ogni anno agli italiani. Il presidente della Repubblica ha preso ad esempio l’atteggiamento dei giovani startupper quale modello per la ripartenza dell’Italia. “Fare innovazione, creare, aprirsi una strada” devono essere la via maestra per combattere davvero “la condizione ingrata di senza lavoro” come già fanno “quei giovani che non restano inerti”. Inerti: ovvero NEET, un acronimo piuttosto nuovo diventato ormai usatissimo che sta a indicare i giovani che non sono impegnati (“Not in Employement Education or Training”). Insomma: i Rassegnati che devono essere parenti stretti degli Svogliati e anche degli Sdraiati narrati da Michele Serra. Ma i Rassegnati non sono solo pigri: semplicemente hanno smesso di credere al futuro. Con ben altra solennità ma non minore efficacia, sono gli stessi concetti che usa il rettore di Harvard nel film sulla storia di Facebook ( The Social Network, 2010): “I giovani non vengono qui per trovarsi un lavoro ma per creare lavoro”. Harvard è però una istituzione accademica di elite: solo per i migliori e i più ricchi. Con il messaggio di Napolitano questo concetto — fare innovazione, creare, aprirsi una strada — diventa davvero universale: riguarda tutti i giovani, anzi, riguarda tutti noi.

IMG_4066

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...