240.000 libri gratis con #Io leggo perché!

IMG_5693.JPG

Il 23 aprile studenti volontari distribuiranno gratuitamente per le strade delle città italiane 240mila volumi per stimolare la lettura già scarsa nel nostro Paese ed ancora in calo nel 2014.

È fuga dal libro altri 820.000 lettori persi nel 2014

Sono i nuovi dati dell’Aie, che risponde con “Io leggo perché”, un’iniziativa per la distribuzione di 240.000 volumi
ANNARITA BRIGANTI

Milano dove sono andate a finire le 820mila persone che nel 2014 sono uscite dal mercato della lettura con un saldo negativo del 3,4 per cento? Uno di quei misteri irrisolti tipo le anatre del lago ghiacciato di Central Park nel Giovane Holden. L’Italia si conferma sempre più rallentata nei consumi culturali. Legge almeno un libro all’anno il 41,4% degli italiani, il che significa che oltre metà della popolazione non sa neanche come sia fatta questa “scatola dei sogni”. Crollano i lettori deboli, che leggono tra 1 e 3 libri all’anno: nel 2014 sono diminuiti del 6,6%. Ma calano anche i lettori forti. La loro riduzione è dello 0,5%. Smettono di affezionarsi ai libri perfino le donne, che reggevano l’industria editoriale. Nel 2014 le lettrici sono state più dei lettori, ma si sono assottigliate dell’11,8% rispetto all’anno precedente. Il Nord legge più del Sud, ma perde il 4% circa nelle varie aree. Si salvano solo i ragazzi, metà dei quali, fino ai 18 anni, legge almeno un libro all’anno. L’Associazione italiana editori (Aie), che ha scattato questa fotografia impressionante sulla non lettura, ha deciso di stanare uno ad uno i “lettori dormienti”, convinta che l’unica soluzione possibile sia mettergli in mano un libro. È stata lanciata ieri a Milano, in una conferenza stampa con duecento persone, la campagna “Io leggo perché”: «Una grande iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura rivolta ai non lettori, fondata sulla passione dei lettori di ogni età ed estrazione », ha dichiarato il Presidente dell’Aie Marco Polillo, ovvero la guerra dei lettori contro i non lettori. Una mobilitazione che prevede la distribuzione gratuita il 23 aprile, Giornata mondiale del libro, di 240mila volumi, corrispondenti a ventiquattro titoli scelti dagli editori, ristampati in una uniform edition. Una collana che punta sui classici: da Alessandro Baricco a Sveva Casati Modignani, da Massimo Carlotto ad Andrea Vitali. Tra gli stranieri, il “cacciatore di aquiloni” Khaled Hosseini e Daniel Pennac. E due romanzi che dovrebbero riscoprire anche quelli che ancora leggono: Quando sei nato non puoi più nasconderti di Maria Pace Ottieri (Nottetempo) e Il corvo di Kader Abdolah (Iperborea), iraniano, rifugiato in Olanda. I libri donati dall’Aie saranno accessibili ai non vendenti, ma non saranno pubblicati in ebook, pur usando tutti gli stratagemmi della rete: dall’hashtag su Twitter #ioleggoperché al selfie con il pollice e l’indice che formano una “L”. La loro consegna avverrà tramite dei “Messaggeri”. Se il 23 aprile qualcuno vi fermerà per strada e vi regalerà Margaret Mazzantini, Silvia Avallone o Andrea De Carlo, non spaventatevi: sono i volontari di “Io leggo perché”, reclutati nelle scuole e nelle università. Ci saranno testimonial vip. I primi quattro sono Lella Costa, Arturo Brachetti, Linus e Vittorio Brumotti. Il 23 aprile l’Italia diventerà una libreria a cielo aperto con eventi a Torino, Vicenza, Roma, Cosenza e Sassari per “Piazza un libro” e la diretta di Rai 3 dalla Milano dell’Expo, in prima serata. I libri saranno distribuiti anche su 500 regionali e sui Frecciarossa. Gli studenti potranno giocare a “Crossa un libro”, scrivendo sui post-it le loro citazioni preferite e scambiandosele. Uno sforzo immane, che coinvolge una settantina di addetti ai lavori. Gli scrittori selezionati tra i magnifici ventiquattro hanno rinunciato al diritto d’autore. Ora tocca ai non lettori farsi avanti per condividere questo piacere.

Annunci

2 pensieri su “240.000 libri gratis con #Io leggo perché!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...