Prof italiani : eccellenze e indecenze

IMG_4909
Ci è stata segnalata da un follower questa lettera riguardante l’annoso tema della considerazione sociale ed economica che nel nostro Paese hanno i professori.
Lettera di un finalista
ALESSANDRA LONGO
Se hai  «un quarto d’ora di notorietà» usalo a fin di bene. Questo fa Daniele Manni, uno dei due insegnanti italiani (l’altra è Daniela Boscolo) considerati fra i migliori al mondo e inseriti nella rosa dei 50 finalisti del Global Teacher Prize, una sorta di premio Nobel dell’insegnamento.
Prima di diventare «un banale ex finalista», Manni scrive al premier Matteo Renzi e, per conoscenza, al ministro Giannini.
Lui, insegnante di informatica, instancabile promotore di start-up anche a scuola, chiede la cosa più scontata di tutte: «Rendere dignitoso il nostro stipendio perché oggi, dignitoso, non lo è affatto».
A Renzi una domanda: «Come pensa che la società possa apprezzare una figura così importante per la vita dei nostri figli se lo Stato è il primo a ridicolizzarne il lavoro con un riconoscimento inadeguato? ».
Oltre al ministro Giannini la missiva andrebbe mandata, per conoscenza, alla collega prof. Agnese Renzi.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...