Archivi categoria: Redazionali

Reato di omissione di buone notizie

Chi esercita professionalmente il giornalismo ha secondo noi il dovere di rappresentare e raccontare tutta la realtà e tutti gli avvenimenti che accadono ogni giorno, sia quelli negativi che quelli positivi.
Non può raccontare fino allo sfinimento i primi e non i secondi.
O raccontare i primi confinando i secondi in trafiletti nelle pagine interne.
Per chi fa informazione e giornalismo le buone notizie,le buone pratiche,gli esempi positivi,le eccellenze sono state fino ad oggi considerate,a torto e colpevolmente, notizie di serie B, di contorno e scalda cuore.
Solo pochi giorni fa il grande Corriere della Sera ha fatto coming out riconoscendo che anche il bene fa notizia e dedicando alle buone notizie e alla impresa del bene un allegato monografico settimanale!
Una scelta sicuramente importante e storica per il nostro giornalismo ma a noi resta,da cittadini,un dubbio.
Come a carico dei pubblici ufficiali che non compiono atti dovuti nello svolgimento della loro funzione esiste il reato di omissione di atti d’ufficio , per il giornalista che non racconta i fatti positivi non si dovrebbe prevedere analogo reato?
In particolare per chi dirige giornali e telegiornali e decide la composizione dei palinsesti e l’impaginazione delle notizie e la loro gerarchia.
Noi lanciamo la provocazione. Chi la raccoglie e condivide?

.

IMG_0243.JPG

Annunci

Qui trovi i prossimi passi di The Bright Side !

Da Maggio non siamo più solo una grande web goodnews community ma siamo diventati anche una realtà fisica presente sul territorio italiano in 12 città con altrettanti Gruppi di Coordinamento e Referenti che ci rappresentano.
A breve ci costituiremo in Associazione Culturale per promuovere e realizzare gli obiettivi del nostro Manifesto della Positività anche attraverso eventi in programma a Torino,Roma e Napoli dopo quello di Milano dello scorso 16 Maggio.
A Napoli l’evento è già fissato per il prossimo 9 Dicembre e siete tutti invitati a partecipare per godere anche della già magica atmosfera natalizia che si respirerà in città!

Stiamo definendo una serie di collaborazioni con radio, associazioni e quotidiani nazionali per portare avanti la nostra idea forte ed originale ( punto 7 del Manifesto della Positività) di creare un Network della Positività che produca tanta e sola energia positiva che possa spingere il nostro Paese fuori dal suo cronico pessimismo,disfattismo e autolesiomismo alimentato oggi più che mai da media e politici.

Pochi giorni fa abbiamo, poi, lanciato il progetto pilota per 100 classi di quinta primaria e secondaria di primo grado per realizzare con gli studenti il primo, grande TG delle Buone Notizie, come da punto 9 del Manifesto della Positività .
Grande l’entusiasmo suscitato e l’attenzione dei media tra cui AlleyOop del Sole24ore!

Stiamo lavorando anche ad una petizione con la quale chiederemo alla RAI, quale servizio pubblico, di riservare in tutte le edizioni dei TG il 50% degli spazi alle buone notizie e alle buone pratiche : punto 6 del Manifesto.

Fai conoscere la nostra sfida anche ai tuoi amici!

IMG_0221.JPG

Progetto 100X100 Positività : il TG delle Buone Notizie nelle scuole !

La Scatola della Positività e il TG delle Buone Notizie : Progetto “100X100 Positività”

The Bright Side è una goodnews community, nata a fine 2014, e che dal Maggio 2017 si è anche organizzata con Gruppi di Coordinamento fisici sul territorio con presidi a Milano, Torino, Roma, Napoli, Palermo e altre 8 città.
Ciò che noi ci proponiamo di fare è mostrare anche l’altro lato dell’informazione, quello positivo e il tanto bello che accade nel mondo senza limitarci a quello che i media e i giornali ci propongono. Ricerchiamo e valorizziamo le buone notizie e le best practices portandole in prima pagina e conservandole in un “contenitore digitale” gratuito e liberamente accessibile sul web attraverso i social media, in particolare Twitter (@thebrightside0) e Facebook (https://www.facebook.com/sidebrights/).
Noi di The Bright Side crediamo che come già avviene in molti Paesi stranieri, come Giappone e Danimarca, la creatività, l’ empatia e la positività siano comportamenti che vadano allenati ogni giorno e proposti ai ragazzi a scuola ed in famiglia fin da piccoli !
Le esperienze di successo degli altri Paesi lo dimostrano.
“Yes I can” , “Yes I try” sono approcci che non appartengono alla nostra Cultura e al nostro modo di essere e di fare e che invece sono oggi, più che mai, decisivi, se si vuole pensare di avere un futuro, personale e collettivo, di successo!
Per fare solo un esempio, in Giappone per essere ammessi alle Superiori bisogna affrontare e superare anche una impegnativa prova di creatività riferita ad un tema o un prodotto molto concreto da innovare o migliorare con delle proposte personali.
Siamo convinti che educare alla positività, alla creatività e all’ empatia sia oggi più che mai un fattore di successo imprescindibile e determinante per il quale è bene spendersi subito e molto, anche perché noi italiani, in particolare, ne abbiamo particolare bisogno.
Mancanza di autostima, tendenza al mugugno, al disfattismo, al provincialismo, all’ individualismo critico e distruttivo sono solo alcuni dei tratti di noi Italiani che ci fanno oggi perdenti sulla scena globale. Tratti certo non migliorati da una informazione tutta (o quasi) al negativo che colpevolmente omette o nasconde le tante buone notizie e pratiche dall’Italia e dal mondo.
È proprio partendo da queste brevi ma oggettive premesse, che TBS ha pensato di realizzare e lanciare a Maggio a Milano un Manifesto della Positività e con esso una Scatola della Positività da portare nella scuola su iniziativa del docente, genitore o studente che voglia farsi parte attiva e volontaria di questo nostro progetto molto semplice, per realizzare il quale occorrono solo 3 ingredienti : una scatola di cartone fatta in casa, un account social e tanta positività!
Sono tre ingredienti semplici, gratuiti e alla portata di tutti che possono permettere ad ogni classe di diventare “cacciatrice” e “segnalatrice” di buone notizie, buone pratiche, eccellenze, foto, immagini ,testi, canzoni, poesie e tutto ciò che induce sentiment positivo e che crea futuro!
L’insegnante assegnerà ai ragazzi come compito da svolgere a casa quello di cercare ogni settimana, insieme ai familiari, almeno una buona notizia, piccola o grande, locale o globale, che verrà poi inserita nella Scatola della Positività.
La ricerca potrà essere svolta anche in Rete e sui social e la notizia trovata andrà sempre accompagnata dalla fonte da cui è stata tratta. Gradito ,ma non indispensabile, un commento ed una immagine.
Il lunedì (o altro giorno fisso della settimana) l’insegnante farà in modo che ogni alunno legga pubblicamente , una buona notizia (non necessariamente la sua) presa dalla Scatola in modo che tutti possano conoscere le buone notizie trovate da ciascun compagno.
Alla fine della lettura fatta insieme e ad alta voce, la classe voterà la notizia più bella e importante . Questa verrà poi postata sui canali Facebook o Twitter taggando The Bright Side con hashtag #scuolagoodnews #PositivityBox in modo da creare una bacheca di buone notizie insieme a tutte le altri classi partecipanti al progetto.
The Bright Side selezionerà, poi, e restituirà le 10 #Topgoodnews della settimana.
L’ingrediente più importante per il successo di questa iniziativa è l’entusiasmo, il coinvolgimento e la positività delle persone interessate a partire dal docente.
Poiché noi sappiamo per certo che moltissimi insegnanti, ragazzi e genitori, sono persone piene di entusiasmo, capacità ed energia positiva basterà dotarsi subito di una semplice scatola per attivare nelle classi e dal basso, quello che noi chiamiamo “Il TG delle Buone Notizie di TBS ”, come da punto #9 del Manifesto della Positività!
Tutto questo in attesa che almeno i TG pubblici della RAI si decidano di dedicare il 50% del tempo di tutte le loro edizioni al racconto delle buone notizie e delle buone pratiche, come da punto # 6 del nostro Manifesto.
Per l’anno scolastico 2017-2018, il progetto coinvolgerà classi quinte di scuola primaria e prime, seconde e terze di scuola secondaria di primo grado per un totale di 100 classi. Il progetto si chiamerà per questo “100×100 Positività!”. Ogni scuola potrà iscrivere anche più di una classe appartenente ai gradi specificati sopra. La partenza dell’iniziativa è per il prossimo mese di Gennaio 2018.
Sono previsti dei contest e vari ed esclusivi contribuiti di valore gratuiti forniti dai partner dell’iniziativa che stiamo selezionando. In questa sede ci piace solo anticipare che uno degli obiettivi del nostro progetto è quello di creare una foresta targata The Bright Side con più di mille alberi!
I nostri slogan, pensiamo, sintetizzino bene quali sono le finalità della nostra sfida e dell’ iniziativa della Scatola della Positività e del TG delle Buone Notizie :
• Una buona notizia al giorno toglie la negatività di torno!
• Good news, better life!
• Facciamo della Positività un network!
• Le buone notizie fanno notizia, buon umore e futuro!

Ci piace, infine, allegare alla presente la lettera di encomio per la nostra attività fattaci pervenire dalla Ministra della PI Valeria Fedeli, in occasione della presentazione a Milano del nostro Manifesto della Positività.
Il team di The Bright Side

IMG_2622.JPG

IMG_2831.JPG

Punto nave iniziative di The Bright Side

Di seguito, a beneficio di vecchi e nuovi amici, riassumiamo le 10 principali attività che ci impegnano e ci caratterizzano oggi come goodnews community :

1) Il Manifesto della Positività .
2) L’Alfabeto della Positività e delle Eccellenze.
3) La Scatola della Positività e il TG delle Buone Notizie per scuole medie inferiori e quinte classi elementari .
4) Le #Topgoodnews🍏🍏🍏
5) Petizione che lanceremo per avere nei TG della RAI il 50% degli spazi per le buone notizie🍏 e le buone pratiche🎯 .
6) Siamo una web goodnews community ma anche una Rete fisica con Referenti e Gruppi di Coordinamento in 12 città e Regioni italiane.
7) Il tricolore della Bellezza che vede l’Italia come Campione del Mondo con 53 siti Unesco.
8) Nel nostro blog conserviamo le #Topgoodnews🍏🍏🍏
9) Sul profilo Facebook @sidebrights postiamo solo una o due notizie al giorno mentre su quello Twitter tutte quelle che i nostri cacciatori ci segnalano.
10) Nostro obiettivo è di costituirci in Associazione Culturale e sviluppare un network della Positività aperto a tutte le persone e realtà che si riconoscono nel Manifesto della Positività e nei suoi obiettivi.

A Maggio abbiamo presentato in una conferenza stampa la nostra attività a Milano ed entro fine anno contiamo di farlo a Torino,Roma e Napoli.

IMG_8810-2.JPG

La benedizione laica di Michele Serra a TBS

Caro Tonino, è una bella idea, ma non posso darvi altro che la mia benedizione, perché sono totalmente sommerso di lavoro e di impegni. Potete contare, penso, sull’effetto contagio: se riuscite a partire, vedrete che sarete sommersi di contributi che arrivano spontaneamente. Dovete solo stare attenti alla verifica delle notizie e alla smania di protagonismo di chi vorrebbe farsi notare e farsi dire quanto è bravo e quanto è bello. Comunque: auguri!

Michele Serra
From: lapostadiserra@repubblica.it

IMG_9568.JPG