UN SOGNO PER DOMANI

Una delle cose più belle, stimolanti e gratificanti dell’ attività che abbiamo intrapreso a fine 2014 decidendo di creare The Bright Side ( o Il Lato Positivo) è quella di entrare in relazione, frequentare e conoscere sempre e solo persone positive, di grande valore, piene di entusiasmo e che non aspettano altro di salire sulla nostra mongolfiera offrendosi di mettere a disposizione del nostro progetto (pro bono) idee, spazi, collaborazioni, energie e progetti!
In tutti questi incontri c’è una costante : lo sguardo luminoso (bright) dei nostri interlocutori, gli occhi che brillano di positività e che davvero sembrano dire “che bello che ci siete voi, che abbiate pensato di lanciare questa bella iniziativa, cosa possiamo fare per voi ed insieme a voi, etc” . E a quello che esprimono gli occhi seguono poi concrete parole che si trasformano in fatti ed azioni che ci hanno permesso di arrivare a fare tutto quello che ad oggi ci viene riconosciuto.
Questo ovviamente ci riempie di gioia, ci gratifica molto, ci arricchisce e ci regala ogni volta energie per continuare la nostra sfida, da piccoli Davide contro il grande Golia del sistema dell’ informazione, tutta (o quasi) al negativo. La nostra sfida, come è noto, è quella di mettere insieme un esercito di formiche (con il Network della Positività) per provare a spostare il grande elefante dell’ informazione cosi come è fatta oggi. E qualcosa di molto importante, di epocale, è già avvenuto in Italia in questi ultimi mesi. Ci riferiamo al lancio da parte del Corriere della Sera, nel settembre scorso, del supplemento settimanale del martedì Buone Notizie che di fatto le ha sdoganate per primo e ci ha riconosciuto un grande merito in questo, decidendo subito ed in modo convinto di essere nostro media partner nel progetto Scatola della Positività.

In uno di questi incontri, di cui parlavamo all’inizio, avuto recentemente a Milano con Simona Baffi di Starbene la scena è stata la stessa : grande empatia, occhi luminosi, tanta disponibilità ed interesse a creare partnership e nel corso della conversazione tanti spunti tra cui quello di proporre ai nostri follower e alle classi del nostro progetto Scatola della Positività-TG delle Buone Notizie la visione di un film non nuovo e nemmeno molto conosciuto (come le cose belle e le buone notizie!) dal titolo e dai contenuti perfetti per noi.
Questo film del 2000, con Kevin Spacey, si intitola “Un sogno per domani” e crea nella scuola una sorta di marketing piramidale della bontà! Un insegnante propone alla sua classe il compito di trovare un’ idea che possa cambiare il mondo e uno studente si inventa una filosofia, semplice e vincente, chiamata “passa il favore” .
Non vogliamo, qui, raccontarvi tutta la trama del film perché vogliamo invitarvi a vederlo al più presto possibilmente insieme ai vostri ragazzi, che siano studenti, figli o nipoti. Quando Simona ci ha detto di questo film, che anche noi non conoscevamo, ci ha detto : ma è incredibile, il vostro progetto Scatola della Positività per le scuole mi ricorda un bellissimo film di qualche anno fa! Appunto “Un sogno per domani” o “Pay it forward” nel suo titolo in lingua originale.

Un obiettivo si sa è ,per definizione, un sogno cui viene data una scadenza precisa. E se non lo facciamo il sogno rimane appunto un sogno, da tenere nel cassetto!
Bene, noi di TBS avevamo un sogno da anni nel cassetto quello di avere in Italia un TG di sole Buone Notizie e a questo sogno abbiamo dato una scadenza : Gennaio 2018.
Anzi abbiamo fatto di più : non solo abbiamo realizzato e stiamo realizzando il nostro sogno ma lo stiamo facendo attraverso il coinvolgimento di 100 scuole, di oltre 2.000 studenti in 12 Regioni italiane, trasformatisi in entusiasti cacciatori e segnalatori di buone notizie per il nostro web #BRIGHTTG ! Primo ed unico caso del genere in Italia. Fatto, ci piace dirlo, a costo zero per le scuole e a budget zero da parte nostro.

Oggi quindi non siamo contenti, ma di più, siamo orgogliosi del lavoro che stiamo facendo e che ci viene riconosciuto da migliaia di fan e follower (ad iniziare dalla Ministra della Pubblica Istruzione, Valeria Fedeli) e da importanti e prestigiosi partner. E siamo solo all’inizio, perché il #BRIGHTTG è partito ad inizio Gennaio e finirà a Giugno con la fine dell’attuale anno scolastico.
Chi ha già letto il nostro Manifesto della Positività, in dieci punti, presentato nel Maggio scorso , con padrino il grande Rosario Fiorello, sa che il #BRIGHTTG è la realizzazione del punto (9) dello stesso.

Nostro prossimo obiettivo, come da punto (6) sarà quello di avere nei TG pubblici della Rai il 50% degli spazi per le buone notizie e pratiche, in tutte le edizioni degli stessi.
Come lo faremo? Da brave formiche ci stiamo pian piano organizzando e seguendoci a breve potrete sapere cosa intendiamo fare e soprattutto come potrete aiutarci a farlo.
Come amiamo dire, la positività è per sua natura inclusiva e per questo, anche in questa occasione, facciamo appello a tutte le persone ed organizzazioni di buona volontà e che condividono i contenuti del nostro Manifesto della Positività, ad unirsi a noi , per rendere ancora più grande e forte il Network della Positività ( punto 7 del Manifesto).

Avanti tutta allora con il passaparola della positività o , per dirla con le parole del film che abbiamo citato, con il marketing piramidale della positività!

IMG_9947.JPG

Annunci

Invece Concita per The Bright Side

Cara Concita,
innanzitutto grazie per lo spazio e l’attenzione che hai dedicato alla nostra attività e alla nostra sfida, con un articolo pregevole!
A caldo ho piacere di intavolare con te una breve conversazione che spero possa poi tradursi in una successiva possibilità anche di incontro personale.

Ci tengo a dirti tre cose.
La prima : noi pensiamo che i sorrisi, come le buone notizie, non hanno data di scadenza .
Questo è anche un loro grande pregio giornalistico a differenza delle cattive e di cronaca che se non date subito non hanno più valore.
La seconda : le buone notizie, servono non ogni tanto ma ogni giorno . Perché ogni giorno siamo chiamati a costruire futuro e, senza sentiment positivo e buoni esempi da seguire, è molto dura.
La terza : la storia che hai raccontato sfata ancora una volta un abusato e superato luogo comune, quello che le buone notizie non facciano notizia, come chi diceva che con la Cultura non si mangia e non si fanno ascolti e vendite! Chiedere alla RAI per Bolle o Angela e al Direttore Fontana del Corriere per inserto Corriere Cultura.
Abbasso i luoghi comuni che frenano il futuro e che TG e media assicurino,ogni giorno,par condicio a buone notizie e buone pratiche da cui ripartire, come da punto punto 6 del nostro Manifesto della Positività per il quale abbiamo in programma di lanciare una specifica petizione per sensibilizzare la opinione pubblica.
Noi diciamo che le buone notizie non esistono solo per chi (colpevolmente) non vuole raccontarle. Ed in Rete sono le più diffuse,apprezzate e condivise.

Da ultimo, vorrei tranquillizzarti perché la sfida che stiamo conducendo non è una sfida individuale ed eroica da formica solitaria ma è portata avanti da un grande, agguerrito ed entusiasta esercito di formiche, che cresce ogni giorno di più!

Con grande stima Tonino Esposito per TBS
brightside@outlook.it

IMG_0676.PNG

Il TG DELLE BUONE NOTIZIE🍏 E LA NOSTRA FORESTA 🌳🌳🌳🌳

Noi di TBS come sapete siamo dei determinati cittadini attivi che si sono dati come non facile obiettivo quello di cambiare in Italia il paradigma della informazione. Non la vogliamo più tutta e solo in negativo ma vogliamo la par condicio per le buone notizie nei media ad iniziare dai TG pubblici della RAI.
Per questo abbiamo lanciato nel Maggio scorso un Manifesto della Positività il cui primo firmatario è stato il grande Fiorello.
Ma non ci siamo fermati qui proprio perché siamo cittadini attivi e concreti.
Abbiamo iniziato a realizzare alcuni punti del nostro Manifesto e precisamente il 7) 8) e il 9).
Stiamo,infatti,creando ed ampliando un Network della Positività per diffondere buone notizie e buone pratiche (7).
Abbiamo lanciato su Twitter e Facebook profilo @positivitybox0 il primo web TG delle Buone Notizie🍏 , trasformando più di 2.000 studenti e 100 Docenti in cacciatori e segnalatori di goodnews (9).
Vogliamo,infine, realizzare con tutti voi una grande foresta da più di mille alberi, perché amiamo non solo raccontare le foreste che crescono e non l’albero che cade, ma provare a crearne una tutta nostra (8).
Pensiamo che il mondo si possa cambiare anche per effetto di tanti piccoli e semplici gesti individuali come quello di piantare ed adottare un albero vero 🌳 con meno di 10€ !
Si, spendendo meno di quanto spendereste per 10 tazzine di caffè al bar potete piantare e regalare un vero albero di caffè ed utilizzando il link in calce lo andrete ad aggiungere alla nostra foresta, che al momento è già un bosco di 54 alberi.
Fatelo subito, regalatevi un albero o regalatelo ad una persona cara! La renderete felice, sorpresa e farete un grande regalo ecosostenibile al nostro pianeta.
Passateparola! Grazie!

https://www.treedom.net/it/organization/the-bright-side-positivity-box/event/TheBrightSide-PositivityBox

IMG_0105.JPG

Buone Feste : non un semplice augurio ma un impegno rinnovato!

Chi si segue su Twitter può attivando l’ hastag #Topgoodnews ritrovare in un attimo decine di notizie molto importanti e rilevanti che gli saranno sfuggite seguendo solo TG e altri media ed avere così un compendio delle tante cose positive successe nel 2017.

Il lancio del Corriere della Sera Buone Notizie del martedì è stato per l’ informazione italiana la migliore e maggiore buona notizia del 2017.
Una scelta coraggiosa, innovativa, epocale che rompe un vecchio e infondato luogo comune. Quello per il quale le buone notizie non farebbero notizia!
Ci auguriamo che anche altri la seguano e speriamo anche con più coraggio, tipo uno spazio fisso e quotidiano per le buone notizie e pratiche e non solo uno settimanale, anche se molto bello e completo.
Perché ogni giorno abbiamo bisogno di buon umore e positività.
Per questo, però, ci siamo e ci saremo sempre noi!

Per il 2018,invece, una grande, certa, buona e grande notizia per l’informazione italiana c’è già!
È la nascita del primo web TG delle BuoneNotizie🍏 italiano o meglio del nostro Bright TG!
Un TG fatto dal basso, tramite i social, a costo zero e a budget zero,realizzato non da giornalisti ma da migliaia di giovani studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado e delle Quinte della Scuola Primaria.
Studenti che, guidati dai loro meravigliosi e positivi Docenti, verranno trasformati in cacciatori e segnalatori settimanali di goodnews come da punto (9) del nostro Manifesto della Positività lanciato a Maggio, con Rosario Fiorello primo firmatario!
100 classi ogni settimana realizzeranno una Lezione di Positività e ci invieranno una buona notizia scelta da loro come quella più significativa tra quelle inserite nella Scatola della Positività e andranno a formare così il contenuto del Bright TG.
Sarà cura del Docente condividere con noi tramite il profilo FB le buone notizie con immagini, video da 30′ o con messaggi di solo testo.

Nel 2017 la nostra web community è diventata anche una community fisica, un caso unico in Italia che sta incontrando crescenti consensi e prestigiose collaborazioni.
Per il 2018 cercheremo da piccole formichine quali siamo ,di scrivere, con il Bright TG una pagina di storia nell’informazione italiana e di realizzare altri importanti obiettivi del nostro Manifesto della Positività .
Il tutto con un’ idea guida forte e chiara: quella di farlo insieme a tutte le persone,le associazioni e le realtà positive,costruttive e di buona volontà che già operano in Italia, come da punto (7)’del nostro Manifesto.

BUONE FESTE A TUTTI !

IMG_9947.JPG

Alfabeto delle parole positive : work in progress

A scuola, si sa, la prima cosa che viene insegnata è l’ Alfabeto, il cosiddetto ABC. Proprio per questo in quelle che saranno le Lezioni di Positività che i docenti terranno nell’ambito del nostro progetto pilota Scatola della Positività TG delle Buone Notizie, abbiamo voluto che ci fosse un Alfabeto speciale, quello delle parole positive.
Un Alfabeto speciale e volutamente incompleto,in bozza, che dovrà essere completato e arricchito proprio dalle classi che parteciperanno alla nostra iniziativa.
Per ogni lettera potranno esserci più parole positive. E noi stessi ci siamo accorti nel predisporre questa bozza, che sono molte e tante di più di quelle che inizialmente pensavamo potessero esserci.
Proprio come le buone notizie che sono molte, ma molte di più di quelle che TG e giornali normalmente pubblicano.
Questa bozza è stata scritta a quattro mani da noi di The Bright Side e dalle nostre amiche ed alleate di To Be Happy e lo capirete leggendo le parole della lettera T 😀

A come ascolto, accoglienza, amore, allenamento
B come benevolenza, bello e buono, bellezza
C come caritas, comprensione,compassione, connessione
D come disponibilità, dono
E come empatia
F come felicità
G come gioia, gratitudine, gentilezza,gioco
H come happinies,humor
I come invito ,incontro,inizio
L come lealtà
M come memoria,modelli positivi da imitare,meraviglia
N come non violenza
O come ozio
P come POSITIVITÀ , pace
Q come quotidianità di gesti e comportamenti positivi,anche piccoli e banali.
R come riconoscenza ,ringraziamento,reciprocità
S come socialità anche attraverso i social,sorriso,sorpresa ,solare
T come tatto,trasparenza, tenerezza, The Bright Side e To Be Happy
U come umiltà,uguaglianza,unità
V come vitalità
Z come zainetto, da riempire non di ricordi e rimpianti ma di speranze e progetti .

IMG_0640.JPG